Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Chi saranno i nuovi giocatori della Lega nei prossimi anni?
Avatar utente
Charles
Most Valuable Player
Messaggi: 3311
Iscritto il: 14/03/2007, 0:15
NBA Team: Jazz - Wolves - Clippers
Località: San Donà di Piave (Ve) / Padova
Contatta:

Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Charles » 27/06/2009, 20:04

Questo topic era sempre stato aperto dal mitico Raft nei due anni precedenti.. Continuare in questo tradizione, mantenendo più o meno lo stesso titolo, mi sembra un bel modo per onorarlo ancora una volta, pur sapendo che le mie conoscenze non possono essere paragonate a quelle del Grande Saggio.. Raft RIP :cry:


1- Los Angeles Clippers: BLAKE GRIFFIN (PF Oklahoma, Sophomore)
Hanno preso quello che dovrebbe essere il miglior talento del draft. In stagione ha viaggiato con medie strabilianti, ha collezionato 30 doppie doppie, a un soffio dal record di 31 di David Robinson; è un animale da rimbalzo, negli ultimi 3 metri è una "beast" e mette una intensità mostruosa. Deve migliorare nel tiro e nella comprensione del gioco in generale. Giocherà tanto e da subito in una franchigia che sarà pure sfigata (e lo è molto) ma i giocatori li ha per davvero. Rimane l'interrogativo su chi possa diventare: All-Star o “solo” un grande giocatore? Solo il tempo ci dirà.

2- Memphis Grizzilies: HASHEEM THABEET (C UConn, Junior)
You can't teach a 7-3. Questo è il motivo principale per cui è stato draftato alla 2! Però, oggettivamente, il tanzaniano sa giocare a basket, in difesa è forse già a livello Nba, in attacco, come detto più volte, è molto molto indietro ma ha ottima velocità di piedi e mano discreta e può migliorare rapidamente. Il pick è rischioso, perchè, a mio avviso, dopo Griffin c'era gente che come talento puro è superiore a Thabeet, però potrà portare dei frutti inaspettati. I migliori auguri al simpatico tanzaniano, speriamo ripercorra le orme di Dikembe.

3- Oklahoma City Thunder: JAMES HARDEN (SG Arizona State, Sophomore)
Guardia completa, sa fare tutto: tirare, passare, coinvolgere i compagni, penetrare, difendere in maniera dignitosa. Ottima scelta dei Thunder che tappano il buco che avevano nel backcourt, e affiancano a Westbrook un giocatore molto solido che può anche coprire qualche falla del numero 0 in playmaking: Westbrook-Harden-KD-Green-Krstic è una gran bella base, ora devono lavorare bene nel mercato FA per cercare un lungo con esperienza.

4- Sacramento Kings: TYREKE EVANS (PG/SG Memphis, Freshman)
Arriviamo al primo pick inaspettato. Personalmente lo ritengo troppo alto alla quarta posizione, non mi piace come giocatore, troppo egoista e con un ego a livelli Marburiani (e non esagero). Certo, è un freshman e potrà crescere, soprattutto in una piazza come Sacramento che è in piena ricostruzione, però io avrei nettamente preso un playmaker (Rubio o Flynn) da affiancare a Martin piuttosto che Evans che non ha nemmeno un ruolo definito, se non la generica "combo-guard". Dipenderà molto da come si adatterà al ruolo di seconda donna, certo è che ha tanti punti nelle mani.

5- Minnesota Timberwolves: RICKY RUBIO (PG Badalona, '90)
Che dire di Ricky? Probabilmente il miglior talento al draft insieme a Griffin, è sceso immeritatamente alla 5 e ora deve decidere il proprio futuro. Se non si muoverà per prenderlo NY (non vedo chi altro possa farlo) è quasi certo, oltre che condivisibile, che rimanga in Europa un altro anno. Io spero tanto che alla fine lo potremo vedere con la casacca Knicks a lanciare Gallinari in transizione.. In quelle condizioni potrebbe pure ambire al ROY.

6- Minnesota Timberwolves: JONNY FLYNN (PG Syracuse Sophomore)
Playmaker nuova versione, piccolo, atletico, veloce, con grande capacità di penetrazione, ma sa anche coinvolgere i compagni. Ha fatto miracoli a Syracuse con una squadra mediocre attorno a lui, vediamo se riuscirà a ripetersi con i Wolves, che certamente punteranno su di lui come PG titolare. A me piace molto come giocatore, non c'è dubbio che fosse il miglior playmaker disponibile al draft dopo lo spagnolo.

7- Golden State Warriors: STEPHEN CURRY (PG/SG Davidson Junior)
Sorpresa sopresa e come sempre c'è di mezzo Nelson. In un roster infarcito di esterni drafta l'ennesimo piccolo con tantissimi punti nelle mani che, per carità, può anche essere perfetto per il suo sistema di gioco, ma non capisco bene cosa c'entri la sua scelta con l'economia della squadra, soprattutto dopo aver perso Wright e Biedrins in un colpo solo. Evidentemente avranno molte altre mosse in mente, staremo a vedere. Per quanto riguarda Curry: è un realizzatore mortifero, tiratore sopraffino. Nei 3 anni a Davidson è diventato pure un discreto passatore per cui con Nellie potrebbe anche giocare da playmaker; di sicuro è uno che statisticamente si farà sentire.

8- New York Knicks: JORDAN HILL (PF Arizona Junior)
Andati via tutti gli obiettivi principali del draft (Rubio-Flynn e Curry) hanno "ripiegato" su Hill, che ben si potrebbe adattare al run&gun di D'Antoni. Sa correre benissimo il campo, tira abbastanza bene dal piazzato e sa giocare discretamente anche in post basso. L'unica cosa è che con Lee non forma proprio una coppia assortitissima, il che fa presagire che il numero 42 (che è in scadenza) potrebbe non rinnovare.

9- Toronto Raptors: DEMAR DEROZAN (SG-SF USC Freshman)
Su di lui mi sono già espresso molte volte. Atleta mostruoso, capacità fisiche ottime per il ruolo, ha mostrato sprazzi di bellissimo basket al college (anche se ci si aspettava di più), è in continuo miglioramento in tutti i settori del gioco. Deve maturare principalmente di testa, ma il materiale di partenza mi sembra ottimo. Deve giocare e Toronto mi sembra la piazza giusta dove un giocatore del genere possa esplodere; finalmente una buona scelta per i Raptors (almeno sulla carta).

10- Milwuakee Bucks: BRANDON JENNINGS (PG Lottomatica Roma '89)
Come tutti sappiamo ha scelto di venire a maturare in Europa saltando l'anno di college, che sarebbe stato Arizona. La scelta non la condivido e mai l'ho condivisa, credo che anche il buon Brandon, al di là delle dichiarazioni di facciata, non la rifarebbe, però ormai è andata così. Quel che è certo è che ha acquisito molta esperienza di basket vero, con avversari tosti e duri. Ovviamente ha avuto meno visibilità e, probabilmente, è migliorato meno come giocatore: aveva molti difetti e molti difetti ha ancora, il tiro stenta a diventare affidabile, la capacità di coinvolgere gli altri è molto limitata e il fisico è piuttosto gracilino. Però il potenziale, principalmente atletico, c'è e da lì si deve iniziare a lavorare; forse Skilles non è proprio l'allenatore adatto per la sua situazione, ma Sessions dovrebbe non rinnovare e Jennings si potrebbe trovare improvvisamente titolare Nba venendo dalla panca/tribuna romana. Al primo anno non mi aspetto un granchè, soprattutto da un punto di vista numerico, ma sarò felice se il ragazzo dovesse smentirmi.

11- New Jersey Nets: TERRENCE WILLIAMS (SG/SF Louisville Senior)
Ecco il mio uomo, uno dei due grandi pallini del draft. Ha avuto pazienza, si è fatto tutti i suoi 4 anni di college con Pitino ed è maturato tantissimo, è un giocatore che io ritengo già pronto per giocare ad alti livelli. I Nets mi paiono un'ottima piazza per essere lanciati, e la partenza di Carter è un sintomo del fatto che credono molto nel protetto di Gary Payton. Lo seguirò con particolare attenzione, spero molto che sfondi, magari, chissà, diventando il nuovo Carter (ok smetto di sognare :D ).

12- Charlotte Bobcats: GERALD HENDERSON (SG/SF Duke Junior)
Giocatore polivalente, ha giocato una prima parte di stagione a livelli altissimi, poi è vistosamente calato (non per niente Duke ha fatto schifo da febbraio in poi). Anche lui sa fare molte cose, in più degli altri sa difendere piuttosto bene, ma in attacco è meno esplosivo e con meno soluzioni. Inizialmente sarà la riserva di Wallace, non penso che avrà da subito tanti minuti, dovrà lavorare per farsi trovare pronto.

13- Indiana Pacers: TYLER HANSBROUGH (PF UNC Senior)
Pick troppo alto, non penso che Pysco T, che pure ha frantumato tutti i record al college, possa dare in Nba più di 15-20 minuti di energia. Onestamente non riesco a vedere per lui un ruolo più importante rispetto a questo. Alla 13 c'era disponibile tanto materiale migliore di Hansbrough, mi ha stupito molto questa chiamata. Oltretutto i Pacers non mi paiono il luogo ideale per crescere come uomo e come giocatore.

14- Phoenix Suns: EARL CLARK (SF Louisville Junior)
Bel pick per i Suns, quello era il buco nel roster e Clark (insieme a Johnson) era la migliore ala piccola disponibile. Grandissimo fisico (quasi 210 cm), buoni fondamentali, gioco esterno in divenire. Potrà avere minuti importanti da subito e dimostrerà il proprio valore.

15- Detroit Pistons: AUSTIN DAYE (SF/PF Gonzaga Sophomore)
Scelta secondo me troppo alta per Daye. E’ un esterno molto alto ma supermagro, non l’ho seguito moltissimo in stagione e quando l’ho visto non mi ha quasi dato l’impressione di poter essere un buon giocatore. E’ molto lontano dall’essere pronto per giocare in Nba, è chiaramente una scelta di prospettiva da parte di una squadra in ricostruzione. Può lavorare con calma, al primo anno (e forse anche al secondo) non credo che giocherà molto.

16- Chicago Bulls: JAMES JOHNSON (SF Wake Forest Sophomore)
Ala piccola completa che è migliorata molto durante la stagione continuando a migliorare il tiro (la stagione scorsa era quasi inesistente). La mentalità, la grinta e la durezza di gioco ci sono sempre state, deve migliorare in molte cose ma potrebbe trovare minuti da subito in una squadra giovane come i Bulls, specialmente se, come sembra, dovesse andare via Gordon.

17- Philadelphia 76ers: JRUE HOLIDAY (PG/SG UCLA Freshman)
Rappresenta il deluso del draft.. Chiamato per ultimo tra quelli della green room, ascoltava le scelte con faccia sempre più truce. La scelta da parte dei 76ers è un po’ strana e mi spiego: serviva un playmaker attaccante e capace di giocare la Princeton offense di Eddie Jordan. E’ arrivato un semiplaymaker-semiguardia molto più difensivo che offensivo e che potrebbe essere a disagio nel loro attacco. Resta un bel giocatore di prospettiva, anche se io avrei draftato Lawson senza nemmeno pensarci.

18- Minnesota Timberwolves: TY LAWSON (PG UNC Junior) traded to Denver
Terza scelta dei Wolves e terza PG, seguendo la strada intrapresa precedentemente, ossia “prendiamo il meglio e poi abbiamo il coltello dalla parte del manico”. Fino a qui tutto ok, però poi Lawson è stato sostanzialmente regalato ai Nuggets, quindi la cosa mi lascia un po’ perplesso. Il valore del giocatore non si discute, soprattutto per una 18esima scelta: ha una forza nella parte superiore del corpo dirompente, è migliorato nell’ultimo anno anche come letture (anche se io continuo a non ritenerlo un vero e proprio playmaker) e anche il tiro è diventato un pelo più affidabile. Buon backup per Billups, che sicuramente gli farà da maestro.

19- Atlanta Hawks: JEFF TEAGUE (PG Wake Forest Sophomore)
Scelta intelligente, serviva un play e un play è arrivato. Magari non sarà proprio il ritratto del play perfetto (a me piace poco) e il primo anno farà molta panchina (o rifirma Bibby oppure Crawford dovrebbe giocare da play adattato) però in prospettiva può tornar buono.

20- Utah Jazz: ERIC MAYNOR (PG VCU Senior)
Quando Stern ha annunciato il nome sono rimasto un po’ deluso perché avrei preferito qualcosa di diverso (ala piccola o lungo). Poi ripensadoci devo dare ragione alla dirigenza, nel draft c’erano troppi pochi lunghi e troppi play per cui è buona l’idea del pick alto per un esterno per dar fiato a Deron e magari giocarci anche assieme per 5-10 minuti, e del pick basso per un lungo (scarso come Suton!). Maynor è un play molto realizzatore, è un senior e potrebbe pure entrare nelle rotazioni da subito anche se la legge Sloan solitamente prevede un anno almeno di NBDL.

21- New Orleans Hornets: DARREN COLLISON (PG UCLA Senior)
Precisamente cosa cazzo se ne fanno di Collison? Sarà pure un discreto play (ho i miei dubbi) ma sprecare una 21 così, quando il titolare è il tuo uomo franchigia non è un grandissimo affare. Serviva un tiratore, c’era libero Ellington, cosa potevano volere di più? Boh, scelta che onestamente non capisco.

22- Portland Trail Blazers: VICTOR CLAVER (SF Valencia ’88)
Non ho ben compreso la mossa di salire di due posizioni (cedendo una seconda scelta futura) per poi prendere un giocatore che avrebbero trovato di sicuro anche alla 24, e probabilmente pure alla 31. Claver non lo conosco un granchè ma per quello che vedo e leggo mi sembra troppo alto alla 22.

23- Sacramento Kings: OMRI CASSPI (SF Maccabi ’88)
Combattente nato, lungo e atletico con buone mani. Era uno dei migliori International disponibili, in California potrà anche avere minuti vista la pochezza della squadra, sempre se deciderà di non restare un ulteriore anno in Europa.

24- Dallas Mavericks: BJ MULLENS (C Ohio State Freshman) traded to Oklahoma
I Thunder ci riprovano dopo i tentativi con Petro e Sene non proprio andati a buon fine. Mullens ha altezza, atletismo ed esplosività, per il resto è un “work in progress”. Alla 24 ci si può permettere di rischiare, soprattutto dopo aver scelto l’obiettivo primario alla 3.

25- Oklahoma City Thunder: RODRIGUE BEAUBOIS (PG Cholet ’88)
Cuban è convinto di essersi messo a posto per il dopo-Kidd con questo giocatore. Personalmente non l’ho mai visto giocare, il comparison Nba è addirittura Rajon Rondo.. Son curioso di vederlo giocare anche se per il primo anno prevedo parecchia panca (oppure resta in Europa). Anche a loro poteva servire un tiratore, Ellington non l’avrei lasciato così facilmente.

26- Chicago Bulls: TAJ GIBSON (PF USC Junior)
Alla 16 un’ala piccola, con questa chiamata era logico chiamare un lungo. I rumors li davano interessati a Blair ma, evidentemente, le voci sui problemi alle ginocchia del povero DeJuan hanno spaventato tutti i GM. Gibson è un verticalista, compagno di squadra di Hackett a Southern California per 3 anni. Vale la 26, forse potrà anche avere spazio dietro a Tyrus ma non lascerà il segno.

27- Memphis Grizzilies: DEMARRE CARROLL (SF/PF Missouri Senior)
L’ho visto giocare poche volte perchè Missouri è una università che mi è sempre stata sulle balle.. Mi è sembrato il classico giocatore che sa fare abbastanza bene quasi tutto ma davvero bene praticamente nulla. L’unica cosa in cui mi pare che si distingua è l’aggressività e l’attenzione in difesa, pur non avendo dei grandi fondamentali. Non so bene che ruolo possa avere in Nba, non penso avrà impatto, soprattutto numerico.

28- Minnesota Timberwolves: WAYNE ELLINGTON (SG UNC Junior)
Dopo 3 playmaker ecco un tiratore affidabile dal perimetro. Con la 28 era difficile fare meglio e, vista la partenza di Foye e Miller, Ellington potrà pure aspirare ad un posto da titolare se riuscirà ad essere costante. Mi ha stupito che lo abbiano passato in così tante squadre.

29- New York Knicks: TONEY DOUGLAS (PG/SG Florida State Senior)
Ecco il mio secondo pallino: realizzatore terrificante, “play” rivedibile ma l’altezza purtroppo è quella. E’ anche un difensore più che discreto, soprattutto sulle linee di passaggio. A New York potrebbe anche trovare spazio da subito e avere impatto statistico, specialmente se Robinson abbandonerà la Grande Mela e Rubio non dovesse arrivare.

30- Cleveland Cavaliers: CHRISTIAN EYENGA (SG/SF Badalona ’89)
E questo precisamente chi sarebbe??? Classica scelta di una squadra poco interessata al futuro, che non vuole peso sul salary e che non è riuscita a scambiare il pick con nessuno. Mi ha fatto ridere la faccia di Stern prima e dopo aver letto il nome, oltre alla ovvia storpiatura del nome stesso :lol: . Naturalmente non l’ho mai visto giocare, come penso tutti noi.. :lol2: Dai video sembra un atleta terrificante ma lo vedo sempre e solo schiacciare, quindi presumo sappia fare poco altro.
Do you believe in miracles?? (Federico Buffa)

Avatar utente
mighty
the mirror climber
Messaggi: 5522
Iscritto il: 11/11/2007, 0:17

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda mighty » 27/06/2009, 20:49

Charles ha scritto:Questo topic era sempre stato aperto dal mitico Raft nei due anni precedenti.. Continuare in questo tradizione, mantenendo più o meno lo stesso titolo, mi sembra un bel modo per onorarlo ancora una volta, pur sapendo che le mie conoscenze non possono essere paragonate a quelle del Grande Saggio.. Raft RIP :cry:


:approved:
"In da hood non ne esci vivo" (cit.)

Avatar utente
Barba_14
Stagione da Sophomore
Messaggi: 230
Iscritto il: 21/01/2009, 20:25

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Barba_14 » 27/06/2009, 21:25

Lavoro galattico !! :D

13- Indiana Pacers: TYLER HANSBROUGH (PF UNC Senior)
Pick troppo alto, non penso che Pysco T, che pure ha frantumato tutti i record al college, possa dare in Nba più di 15-20 minuti di energia. Onestamente non riesco a vedere per lui un ruolo più importante rispetto a questo. Alla 13 c'era disponibile tanto materiale migliore di Hansbrough, mi ha stupito molto questa chiamata. Oltretutto i Pacers non mi paiono il luogo ideale per crescere come uomo e come giocatore.


Puoi spiegarmi a cosa ti riferisci?
immagino che in America sia molto conosciuto dato che si trovava in homepage su nba.com

Avatar utente
mighty
the mirror climber
Messaggi: 5522
Iscritto il: 11/11/2007, 0:17

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda mighty » 27/06/2009, 21:27

Barba_14 ha scritto:Lavoro galattico !! :D

13- Indiana Pacers: TYLER HANSBROUGH (PF UNC Senior)
Pick troppo alto, non penso che Pysco T, che pure ha frantumato tutti i record al college, possa dare in Nba più di 15-20 minuti di energia. Onestamente non riesco a vedere per lui un ruolo più importante rispetto a questo. Alla 13 c'era disponibile tanto materiale migliore di Hansbrough, mi ha stupito molto questa chiamata. Oltretutto i Pacers non mi paiono il luogo ideale per crescere come uomo e come giocatore.


Puoi spiegarmi a cosa ti riferisci?
immagino che in America sia molto conosciuto dato che si trovava in homepage su nba.com


quello succede ogni anno al primo americano bianco draftato...
"In da hood non ne esci vivo" (cit.)

Avatar utente
Guidus88
All Star Game
Messaggi: 1008
Iscritto il: 02/12/2008, 13:32

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Guidus88 » 27/06/2009, 22:00

Bah...Rubio stà diventando sempre più dilemma...sicuramente non anrà a ny se offrono giusto Lee e robinson...anche Hill mi sembra inutile per i poveri wolves...io starei attento a Gallinari che secondo come ci finisce lui in minnesota...

cmq per lwason non l'hanno regalato...hanno un la scelta del prossimo draft di denver...però quella scelta arriverà dai bobcats e ci stà pure che sia una lottery pick(anche se a dire la verita non so se è "protetta")
Immagine
RESISTENZA BELINELLI N.8

arex73
Superstar NBA
Messaggi: 900
Iscritto il: 01/02/2008, 22:23

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda arex73 » 27/06/2009, 23:13

Guidus88 ha scritto:Bah...Rubio stà diventando sempre più dilemma...sicuramente non anrà a ny se offrono giusto Lee e robinson...anche Hill mi sembra inutile per i poveri wolves...io starei attento a Gallinari che secondo come ci finisce lui in minnesota...

Non penso proprio che il Gallo finisca in qualche trade per arrivare al play spagnolo, sia Walsh che D'Antoni ripongono notevoli aspettattive su Danilo per la prossima stagione. NY potrebbe al massimo inserire W. Chandler con una un S&T di Lee ed eventualmente coinvolgere un'altra squadra.
Tornando su Rubio, la mia impressione che difficilmente lo vedremo con la casacca di Minnesota nè la prossima stagione, nè fra un anno o due o forse mai.....

Avatar utente
Palerio
Most Valuable Player
Messaggi: 3099
Iscritto il: 14/03/2007, 22:09
Località: Roma
Contatta:

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Palerio » 28/06/2009, 2:33

Charles ha scritto:
22- Portland Trail Blazers: VICTOR CLAVER (SF Valencia ’88)
Non ho ben compreso la mossa di salire di due posizioni (cedendo una seconda scelta futura) per poi prendere un giocatore che avrebbero trovato di sicuro anche alla 24, e probabilmente pure alla 31. Claver non lo conosco un granchè ma per quello che vedo e leggo mi sembra troppo alto alla 22.


Innazitutto complimenti al Charles per il bel post, secondo cosa volevo dire la mia su Victor :oops: .

SF o PF?Questo è il dilemma.
Per atletismo , capacità di andare a rimbalzo e di tirare dagli scarichi mi ricorda molto il nostro Datome(ora riceverò milioni di insulti lo so), il potenziale però rispetto al nostro Gigggi è decisamente superiore. Il fisico è simile a quello del nostro Danilo e come il Gallo in Nba potrebbe avere il problema del ruolo; troppo lento per marcare le sf e con un gioco in post basso troppo lacunoso per giocare pf.

In Nba credo possa ricoprire , oltre al suo ruolo naturale di ala piccola, un ruolo simile a quello di Lewis nei Magic; ovvero quello di ala grande atipica capace di tirare dagli scarichi e di giocare situazioni di pick and pop con Roy e chissà forse proprio con Hedo (speriamo).

Personalmente lo preferisco a Batum ma credo sarà lasciato un altro anno in Europa a mautrare.

Avatar utente
Charles
Most Valuable Player
Messaggi: 3311
Iscritto il: 14/03/2007, 0:15
NBA Team: Jazz - Wolves - Clippers
Località: San Donà di Piave (Ve) / Padova
Contatta:

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Charles » 20/07/2009, 14:36

Finalmente è finita la Summer League, che, a mio parere, mai come quest'anno era di un livello che dire infimo è dir poco :lol: !

Indicazioni interessanti sui rookie:
- Griffin è una belva assatanata, meglio del previsto al di là dei numeri. Ha rapidamente costruito un tiretto dalla media che deve essere affinato ma fa ben sperare, e ha aggiunto un "Griffin's move" in post basso.
- Thabeet come volevasi dimostrare..Cioè un disastro :lol:
- Harden accende e spegne ma, quando accende, fa vedere che è un ottimo giocatore.
- Evans ha impressionato come numeri, e questo si sapeva. Il tiro continua a rimanere obrobrioso nella meccanica ma continua a entrare!
- Flynn molto bene come avevo previsto 8)
- Curry ha avuto problemi con le % come spesso gli è capitato ma ha affinato le doti da passatore..Avrà molti minuti!
- Hill mezza delusione però il roster di NY faceva più che pietà..Si aspettano altri test.
- Derozan secondo me ha fatto molto bene, è l'ideale per Toronto.
- Jennings ha messo numeri che male non fanno..da rivedere più seriamente.
- Terrence (SL di Orlando) bene anche se il tiro va e viene.
- Henderson ha giocato poco e nemmeno tanto bene
- Hansbust ( :D ) a Orlando ha messo buoni numeri, è una macchina da tiri liberi ma continuo a rimanere dubbioso.
- Clark così così, sembra svogliato (e probabilmente ha pure ragione :D ).

Tra gli altri: Lawson disastroso le prime 2, poi molto bene, Ellington ha il tiro ma poco altro, Douglas disastroso (anche se ha fatto vedere doti da passatore che non si conoscevano), Beaubois FENOMENO stop :lol: , Maynor e Holiday molto deludenti, JJ stecca al tiro ma è un all-around clamoroso.. Sorprendono tutti i Pistoni, soprattutto Daye e Summers. Tra i possibili steal al secondo giro i nomi sono 3: Blair, Meeks e soprattutto Chase Budinger!
Do you believe in miracles?? (Federico Buffa)

Avatar utente
Guidus88
All Star Game
Messaggi: 1008
Iscritto il: 02/12/2008, 13:32

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Guidus88 » 24/07/2009, 16:26

su terrence sei stato decisamente di parte :D
Immagine
RESISTENZA BELINELLI N.8

Avatar utente
Charles
Most Valuable Player
Messaggi: 3311
Iscritto il: 14/03/2007, 0:15
NBA Team: Jazz - Wolves - Clippers
Località: San Donà di Piave (Ve) / Padova
Contatta:

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Charles » 24/07/2009, 21:33

Guidus88 ha scritto:su terrence sei stato decisamente di parte :D


Bah probabilmente è vero :lol: , però i numeri son questi: 9.6 punti, 6.6 rimbalzi (è una guardia), 3 assist, 1.6 rubate e 1.2 blocks.. In negativo il 33% al tiro (ma l'ho sottolineato) e quasi 4 perse di media.. Certo, non sono cifre stratosferiche, ma considera che la squadra ha segnato praticamente 70 punti di media e ha perso 5 partite su 5, quindi proprio forti non erano :D .. Poi ho visto degli spezzoni e mi è piaciuto il buon Terrence! Tuttavia, probabilmente si, son stato di parte :D .
Do you believe in miracles?? (Federico Buffa)

Avatar utente
Guidus88
All Star Game
Messaggi: 1008
Iscritto il: 02/12/2008, 13:32

Re: Draft 2009 Pick Analysis & Trade

Messaggioda Guidus88 » 24/07/2009, 22:56

beh però se non riesce a segnare in summerleague la vedo dura in nba...belinelli da rookie ne mise 25 a partita...
le palle perse nn sono importanti...diminuiranno man mano che conoscerà meglio la sua squadra..
con questo non voglio dire che sia un bust anzi...solo che inizialmente ha deluso le aspettative..

edit: thabeet per farti un esempio è bust sicuro al 99%. il nuovo shawn bradly!
Immagine
RESISTENZA BELINELLI N.8


Torna a “Mock Draft NBA e campionato NCAA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti