Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap. V

Unico superstite NBA, ha sfiorato con Atlanta la finale NBA nella stagione 2020/2021.
Avatar utente
maurom
Most Valuable Player
Messaggi: 4847
Iscritto il: 12/04/2007, 14:14
Località: Prov. Varese

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda maurom » 30/04/2013, 22:25

Lungo che sa giocare spalle a canestro vuol dire licenziare Karl e cambiare tutto il progetto e sistema di gioco dei Nuggets, sul fatto che si possa bilanciare di più il roster cedendo uno come Chandler sono perfettamente d'accordo
"I think that the champions come out for the pressure. So if you're not good under pressure, then you're just a mediocre player. And I don't want to be a mediocre player. I want to win championships." - Danilo Gallinari

magician 2
Superstar NBA
Messaggi: 919
Iscritto il: 23/03/2011, 0:06

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda magician 2 » 01/05/2013, 10:12

maurom ha scritto:Lungo che sa giocare spalle a canestro vuol dire licenziare Karl e cambiare tutto il progetto e sistema di gioco dei Nuggets, sul fatto che si possa bilanciare di più il roster cedendo uno come Chandler sono perfettamente d'accordo



Adesso ci hanno messo una pezza , vedremo il seguito in gara 6 a Oakland , ma qui devo dare ragione a Berry: Karl,sopratutto nei playoffs, quando ci sono da prendere decisioni tattiche rapide in corso di partita è un disastro.
Ha voluto seguire il coach dei Warriors nel varare dei quintetti piccoli senza centro di ruolo per attuare una contromossa e gli esiti sono stati catastrofici: I Golden State ringraziavano perchè oltre che a crivellare la retina dal perimetro dei tre punti avevano vita facile sia in attacco che in difesa anche al centro dell'area.
Poi il volere affidare le chiavi della squadra a Miller, è andata bene la prima,ma in generale è una pessima idea:Miller va usato con misura e allora è utile ed efficace,ma se lo si lascia prendere la mano è assolutamente controproducente essendo un playmaker che difficilmente coinvolge tutti i compagni; inoltre non sa articolare degli schemi di attacco che facciano perno sui lunghi ma si limita a cercare degli isolamenti in uno contro uno e al massimo a sciorinare qualche ally oops, un pò poco.
Io rimango dell'idea che un bel pacchetto mozgov-Miller per avere in cambio un play di riserva raziocinante non sarebbe male confezionarlo la prossima estate.
Per la prossima sfida Karl eviti di snaturare il gioco che ha reso la squadra efficace nella regular season e qualche chanche ce l'avremo, anche se sarà dura.

Avatar utente
Rickett
Most Valuable Player
Messaggi: 3306
Iscritto il: 06/07/2008, 17:01

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda Rickett » 01/05/2013, 22:12

Gallo nei top10 play dell'ANNO!


Avatar utente
Rickett
Most Valuable Player
Messaggi: 3306
Iscritto il: 06/07/2008, 17:01

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda Rickett » 03/05/2013, 6:27

Chandler e Brewer vere delusioni dei playoff

Avatar utente
Ronco88
Most Valuable Player
Messaggi: 2396
Iscritto il: 19/04/2007, 19:33
Località: Bolzano

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda Ronco88 » 03/05/2013, 8:19

per chi diceva che Chandler vale Danilo....per chi diceva che l'all star di questa squadra era Ty.
I'm tryin' get what I'm worth. And not a penny less

Avatar utente
maurom
Most Valuable Player
Messaggi: 4847
Iscritto il: 12/04/2007, 14:14
Località: Prov. Varese

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda maurom » 03/05/2013, 9:11

Partita più importante della stagione 88 punti, 34% dal campo, 25% da 3 e soprattutto 61% ai liberi, contro il 95% degli avversari, la differenza sta solo li. Hai voglia a fare discorsi filosofici, se non butti la palla in quel maledetto canestro perdi ed è un peccato vero perchè questa squadra meritava molto di più.
Iggy davvero l'ultimo a mollare, si è dimostrato un grande, anche a Ty non riesco a dare particolari colpe, nel complesso della serie è stato all'altezza. Dopo gara-1 è mancato malamente Andre Miller e soprattutto Brewer e Chandler in due non fanno mezzo Gallo, non tanto per punti realizzati ma per tutto il resto che non fanno, non avremo mai la controprova purtroppo ma sono stra convinto che col numero 8 questa serie la portavano a casa.
Ora Denver ha davanti un estate dove vedremo se avranno la freddezza di non fare rivoluzioni, qualche ritocco si può e si deve fare ma una rivoluzione dettata dall'amarezza di questa eliminazione inattesa sarebbe un vero delitto. Temo che passerà il concetto che con questo tipo di squadra non si va lontano ecc. ecc. 57 vittorie in regular season non te le regala nessuno...
"I think that the champions come out for the pressure. So if you're not good under pressure, then you're just a mediocre player. And I don't want to be a mediocre player. I want to win championships." - Danilo Gallinari

magician 2
Superstar NBA
Messaggi: 919
Iscritto il: 23/03/2011, 0:06

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda magician 2 » 03/05/2013, 9:49

Ennesimo fiasco nei playoffs dei Nuggets in cui brilla, con la sua assenza , la manifesta leadership del Gallo, l'inconsistenza ai massimi livelli agonistici dei suoi sostituti Brewer e Chandler, l' endemica impotenza e mancanza di lucidità tattica della conduzione di Karl.
Si è parlato in questo forum di rischio che il giocattolo venga smontato nel prossimo futuro : ma se questo è l'«eterno ritono dell'uguale» per i Nuggets ( ottima stagione di regular season, pessimi playoffs) bè, qualcosa va rivisto e o modificato, e forse proprio a cominciare dal manico , cioè l'allenatore.
Tenendo come punti fermi lawson, gallo, faried,iguoadala, McGee, tutto il resto è opinabile e cedibile, scambiabile......Magari per avere in cambio, o tramite scambi o liberando spazio salariale per un free agent, finalmente un go to guy .

Avatar utente
Matteo
Most Improved Player
Messaggi: 282
Iscritto il: 27/03/2010, 12:25

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda Matteo » 03/05/2013, 9:54

Per quello che ha fatto vedere in RS mi dispiace vederli uscire al primo turno. :(
D'altro canto sono contento che c'è stata la conferma che il Gallo a Denver è mancato come il pane! :wink:
MAGO SEMPER FIDELIS

CERO PER IL MAGO #5

Avatar utente
maurom
Most Valuable Player
Messaggi: 4847
Iscritto il: 12/04/2007, 14:14
Località: Prov. Varese

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda maurom » 03/05/2013, 10:30

Io se fossi in Ujiri Karl lo rifirmerei per i prossimi 20 anni. Cercherei di portare a casa qualcoso di buono e funzionale per il mio sistema dai vari Mozgov, Randolph ecc. ecc. e proverei a prendere un lungo che dia un pò più di impatto rispetto a Kufos sacrificando Chandler. Questa squadra ne ha vinte 57 in stagione, il cuore della squadra è giovane e può solo crescere, pensare di portare a Denver gli All-Star alla Chris Paul o similia è pura utopia, quindi cambiare tanto per cambiare secondo me è inutile per non dire dannoso. Poi chiaro che se ogni anno hai i colpi di sfiga nel momento meno opportuno c'è poco da discutere, ti deve anche girare bene.
"I think that the champions come out for the pressure. So if you're not good under pressure, then you're just a mediocre player. And I don't want to be a mediocre player. I want to win championships." - Danilo Gallinari

Avatar utente
The Huge
Moderatore
Messaggi: 10386
Iscritto il: 07/03/2007, 16:06
NBA Team: Olimpia Milano
Località: Milano
Contatta:

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda The Huge » 03/05/2013, 11:02

Chandler sacrificabilissimo, però lo impacchetterei insieme a Mozgov (sempre che non sia già in scadenza, in ogni caso farei S&T). Koufos invece lo terrei.

A questa squadra serve una vera SG che esca dalla panchina con punti nelle mani. Qualche mese fa parlavo di JJ Reddick, di cui non mi ricordo la situazione contrattuale.

Avatar utente
maurom
Most Valuable Player
Messaggi: 4847
Iscritto il: 12/04/2007, 14:14
Località: Prov. Varese

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda maurom » 03/05/2013, 11:48

Ah comunque per chiarire il concetto, io sono il primo a dire che il sistema di Karl come tutti i sistemi basati sulla corsa, sul ritmo e non sulla difesa non sono sistemi che ti portano a vincere, sono il primo a dire che i Nuggets anche con il Gallo e con Faried al 100% non sarebbero andati oltre il secondo turno e il passaggio del primo turno sarebbe stato il loro anello, purtroppo ci sono stati troppi intoppi sulla strada. Il punto è capire cosa pensi di ottenre dai Nuggets che sono un mercato di secondo piano e che non attireranno mai i top-player, se pensi di vincere il titolo a Denver sei un folle, se pensi di poter essere competitivo e di giocartela non vedo soluzione migliore di Karl. Se si disfa il giocattolo il rischio concreto è quello di fare la fine di una Portland qualsiasi.
"I think that the champions come out for the pressure. So if you're not good under pressure, then you're just a mediocre player. And I don't want to be a mediocre player. I want to win championships." - Danilo Gallinari

Avatar utente
REDDEN
NBA Legend
Messaggi: 7392
Iscritto il: 26/04/2007, 22:53
Località: roma

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda REDDEN » 03/05/2013, 15:17

ottimo,perfetto...
ora c'è l'ufficialità: l'uomo franchigià è il Gallo...Lawson,Iguodala,Miller un gradino piu' in basso.

in ottica gallinaresca direi va benissimo cosi,siccome non sono nato a Denver io tifo per il Gallo non per la squadra se lui non c'è!
RESISTENZA BELINELLI N.0

THE PRESIDENT



RESISTENZA GENTILINO N.0

BELINELLI 3POINTS CONTEST CHAMPION 2014

Avatar utente
Dark Knight
All Star Game
Messaggi: 1769
Iscritto il: 23/06/2008, 20:55
NBA Team: Linsanity

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda Dark Knight » 03/05/2013, 19:58

maurom ha scritto:Ah comunque per chiarire il concetto, io sono il primo a dire che il sistema di Karl come tutti i sistemi basati sulla corsa, sul ritmo e non sulla difesa non sono sistemi che ti portano a vincere, sono il primo a dire che i Nuggets anche con il Gallo e con Faried al 100% non sarebbero andati oltre il secondo turno e il passaggio del primo turno sarebbe stato il loro anello, purtroppo ci sono stati troppi intoppi sulla strada. Il punto è capire cosa pensi di ottenre dai Nuggets che sono un mercato di secondo piano e che non attireranno mai i top-player, se pensi di vincere il titolo a Denver sei un folle, se pensi di poter essere competitivo e di giocartela non vedo soluzione migliore di Karl. Se si disfa il giocattolo il rischio concreto è quello di fare la fine di una Portland qualsiasi.

Questi sistemi massimizzano le qualità dei giocatori di livello medio. Senza contare che è tutta la stagione che su questa sessione si scrive che con questi giocatori, se giochi sotto ritmo, la partita è a puttane.
In NBA non puoi pensare di vincerne 57 giocando alla morte, devi vincerne qualcuna dormendo.
Più corri, più salti, più cadi e ti fai male.
Di là si fanno male tutti. Ce n'è sempre uno di rotto o che gioca sull'infortunio o che arriva ai playoff morto.
La logica è fare una stagione regolare più "tranquilla" possibile.
Già gli Spurs, che giocano un sistema educatissimo e razionalissimo, arrivano stufetti alla post-season, figurati i Nuggets senza quel briciolo di razionalità che porta il Gallo.

E poi è una squadra con McGee... Dubitare a prescindere! :mrgreen:
Informazioni sul CUS Padova Basket in Carrozzina:
http://www.cuspadova.it/a_basket.php

Avatar utente
Patavino
NBA Legend
Messaggi: 7377
Iscritto il: 08/06/2008, 0:23
Località: Patavium

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda Patavino » 04/05/2013, 8:44

REDDEN ha scritto:ottimo,perfetto...
ora c'è l'ufficialità: l'uomo franchigià è il Gallo...Lawson,Iguodala,Miller un gradino piu' in basso.

in ottica gallinaresca direi va benissimo cosi,siccome non sono nato a Denver io tifo per il Gallo non per la squadra se lui non c'è!


Quoto in toto.

magician 2
Superstar NBA
Messaggi: 919
Iscritto il: 23/03/2011, 0:06

Re: Stagione 2012/2013 di Danilo "il Gallo" Gallinari: cap.

Messaggioda magician 2 » 04/05/2013, 9:14

maurom ha scritto:Ah comunque per chiarire il concetto, io sono il primo a dire che il sistema di Karl come tutti i sistemi basati sulla corsa, sul ritmo e non sulla difesa non sono sistemi che ti portano a vincere, sono il primo a dire che i Nuggets anche con il Gallo e con Faried al 100% non sarebbero andati oltre il secondo turno e il passaggio del primo turno sarebbe stato il loro anello, purtroppo ci sono stati troppi intoppi sulla strada. Il punto è capire cosa pensi di ottenre dai Nuggets che sono un mercato di secondo piano e che non attireranno mai i top-player, se pensi di vincere il titolo a Denver sei un folle, se pensi di poter essere competitivo e di giocartela non vedo soluzione migliore di Karl. Se si disfa il giocattolo il rischio concreto è quello di fare la fine di una Portland qualsiasi.


GIà , è una follia pensare di fare una squadra contender in una mercato secondario come Denver.....
Peccato che però nel 2009 sono arrivati alle finali di conference con i Lakers e hanno rischiato di eliminarli , e avevano tutt'altra squadra con un go-to-guy che non è proprio tra i miei favoriti però era un go-toguy , Carmelo....
Poi pensiamoci un 'attimo: Forse Oklahoma city è un mercato primario dell' Nba?
Hanno costruito da zero la squadra intorno a due go-to-guy ed eccoli lì, vada come vada quest'anno sono una contender fissa.
Stesso discorso per S.Antonio : prima di Popovich e dei big three non erano certo una piazza scintillante , eppure , cosa ne hanno vinti? Quattro?
La piazza, la squadra e il manico ( il coach) si costruiscono pazientemete un pezzo per volta e Masaj Urii sta facendo un ottimo lavoro in tal senso.
Non si deve smontare il giocattolo, bisogna solo chiedersi se nella rosa attuale ci sono sono dieci giocatori di valore, due per ogni ruolo. Si può forse costruire una squadra vincente anche senza go-to-guy ma il discorso è lungo e mi riservo di farlo in un prossimo intervento.
Non c'è motivo di essere rassegnati e fatalisti, c'è solo da apportare qualche correttivo.


Torna a “Danilo Gallinari”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite