Estate da rookie: Danilo Gallinari dal Draft in poi

Unico superstite NBA, ha sfiorato con Atlanta la finale NBA nella stagione 2020/2021.
Avatar utente
znierro
Rookie Wall!
Messaggi: 182
Iscritto il: 04/04/2008, 15:03
Località: Brescia

Estate da rookie: Danilo Gallinari dal Draft in poi

Messaggioda znierro » 28/06/2008, 19:11

Stasera Danilo lancerà la prima palla della partita di baseball fra yankees e mets, indossando una maglietta personalizzata di questi ultimi
http://www.nypost.com/seven/06282008/sp ... 117561.htm

un gesto, sembrerebbe, utile anche ad ingraziarsi quella parte di tifosi che lo hanno fischiato la notte del draft ...

certo che, se lo fischiano anche li, sono 50000 persone ...
ma non dovrebbero essere cosi stupidi ...
Ultima modifica di znierro il 28/06/2008, 20:27, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
_Il Prescelto_
smerdata way of life
Messaggi: 1828
Iscritto il: 06/02/2008, 21:39
Località: Ventimiglia-Genova-Ventimiglia
Contatta:

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda _Il Prescelto_ » 29/06/2008, 13:23

Immagine

eccolo :D

Edit:
come da copione, la considerazione dell'nba verso Danilo e quanto quella di un americano verso una marmotta abruzzese: http://www.nba.com/draft2008/rookies/ra ... 80626.html

Neanche tra i primi 10 :azz:
Immagine

Avatar utente
NickName
All Star Game
Messaggi: 1739
Iscritto il: 15/09/2007, 12:06
Località: Galliera Veneta
Contatta:

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda NickName » 29/06/2008, 13:43

_Il Prescelto_ ha scritto:
Edit:
come da copione, la considerazione dell'nba verso Danilo e quanto quella di un americano verso una marmotta abruzzese: http://www.nba.com/draft2008/rookies/ra ... 80626.html

Neanche tra i primi 10 :azz:

C'è scritto che vengono cosiderati solo i ragazzi che hanno fatto il college...
...Duncan è arrivato per la consueta stoppata minimalista-chic... (F. Buffa)

Avatar utente
J.D. Rules
Superstar NBA
Messaggi: 502
Iscritto il: 10/04/2008, 20:34

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda J.D. Rules » 29/06/2008, 13:47

Secondo l'articolo della gazza è passato dai fischi agli applausi, non vuol dire niente e vuol dire tutto a questo punto, però almeno non lo trattano come un peso possibile per la squadra...
Ultima modifica di J.D. Rules il 29/06/2008, 13:47, modificato 1 volta in totale.
Ammaccabanane

Avatar utente
mighty
the mirror climber
Messaggi: 5522
Iscritto il: 11/11/2007, 0:17

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda mighty » 29/06/2008, 13:47

comunque Steve Smith completamente decerebrato... "Look at the competition he's playing against"...

What bitch?

Mi chiedo se pensava la stessa cosa di LBJ o Kwame Brown quando giocavano al liceo ocntro gente che dopo la partita doveva studiare per le olimpiadi di spelling...
"In da hood non ne esci vivo" (cit.)

Avatar utente
Galletto
Stagione da Sophomore
Messaggi: 218
Iscritto il: 03/02/2008, 20:02
Contatta:

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda Galletto » 29/06/2008, 17:01

sapete quando inizia la summer league :?:
grazie in anticipo :approved:
Immagine

Avatar utente
bobberto
All Star Game
Messaggi: 1186
Iscritto il: 09/07/2007, 21:39
NBA Team: Lakers
Località: Pawnee

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda bobberto » 29/06/2008, 17:06

Galletto ha scritto:sapete quando inizia la summer league :?:
grazie in anticipo :approved:

Dall'undici al venti luglio
Gallinari debutterà il 14 ad orario umano :D
http://www.nba.com/summerleague2008/schedule_08.html
A mom a key no look fa ee book in

Avatar utente
paolo
Apologia di un Busto
Messaggi: 2592
Iscritto il: 13/12/2007, 21:30

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda paolo » 29/06/2008, 17:54

mighty ha scritto:comunque Steve Smith completamente decerebrato... "Look at the competition he's playing against"...

What bitch?

Mi chiedo se pensava la stessa cosa di LBJ o Kwame Brown quando giocavano al liceo ocntro gente che dopo la partita doveva studiare per le olimpiadi di spelling...



Mi chiedo: ci sarà mai un giorno nel quale uno che arriva da un campionato professionistico europeo (ancorchè non di altissimo livello come quello italiano) e che ha giocato l'Eurolega (che è "leggermente" più difficile e competitiva della NCAA) sarà conosciuto e verrà considerato senza preconcetti di sorta? Ovviamente starà a Danilo dimostrare quello che vale, ma ogni tanto vien da ridere pensando che siamo nell'era della comunicazione globale. Un'era in cui, per inciso, bastava volerlo e una partita di Gallinari la si poteva vedere tranquillamente seduti sul divano di casa con davanti il PC...

Avatar utente
mighty
the mirror climber
Messaggi: 5522
Iscritto il: 11/11/2007, 0:17

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda mighty » 29/06/2008, 19:14

paolo ha scritto:
mighty ha scritto:comunque Steve Smith completamente decerebrato... "Look at the competition he's playing against"...

What bitch?

Mi chiedo se pensava la stessa cosa di LBJ o Kwame Brown quando giocavano al liceo ocntro gente che dopo la partita doveva studiare per le olimpiadi di spelling...



Mi chiedo: ci sarà mai un giorno nel quale uno che arriva da un campionato professionistico europeo (ancorchè non di altissimo livello come quello italiano) e che ha giocato l'Eurolega (che è "leggermente" più difficile e competitiva della NCAA) sarà conosciuto e verrà considerato senza preconcetti di sorta? Ovviamente starà a Danilo dimostrare quello che vale, ma ogni tanto vien da ridere pensando che siamo nell'era della comunicazione globale. Un'era in cui, per inciso, bastava volerlo e una partita di Gallinari la si poteva vedere tranquillamente seduti sul divano di casa con davanti il PC...


Beh paolo però qui dobbiamo guardare alle "nostre" colpe ed ammettere che l'Eurolega ed il basket FIBA in generale fa un pessimo marketing di se stesso...
"In da hood non ne esci vivo" (cit.)

Avatar utente
paolo
Apologia di un Busto
Messaggi: 2592
Iscritto il: 13/12/2007, 21:30

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda paolo » 29/06/2008, 19:49

mighty ha scritto:
paolo ha scritto:
mighty ha scritto:comunque Steve Smith completamente decerebrato... "Look at the competition he's playing against"...

What bitch?

Mi chiedo se pensava la stessa cosa di LBJ o Kwame Brown quando giocavano al liceo ocntro gente che dopo la partita doveva studiare per le olimpiadi di spelling...



Mi chiedo: ci sarà mai un giorno nel quale uno che arriva da un campionato professionistico europeo (ancorchè non di altissimo livello come quello italiano) e che ha giocato l'Eurolega (che è "leggermente" più difficile e competitiva della NCAA) sarà conosciuto e verrà considerato senza preconcetti di sorta? Ovviamente starà a Danilo dimostrare quello che vale, ma ogni tanto vien da ridere pensando che siamo nell'era della comunicazione globale. Un'era in cui, per inciso, bastava volerlo e una partita di Gallinari la si poteva vedere tranquillamente seduti sul divano di casa con davanti il PC...


Beh paolo però qui dobbiamo guardare alle "nostre" colpe ed ammettere che l'Eurolega ed il basket FIBA in generale fa un pessimo marketing di se stesso...



Basket FIBA (inteso come campionati nazionali) magari ok, ma Eurolega perchè? Organizzata bene, pubblicizzata bene, con un numero non certo così basso di squadre che giocano un basket di buon livello su entrambi i lati del campo. Capisco che a te il basket europeo non piaccia, e ti assicuro che per una buona percentuale non piace nemmeno a me, ma un conto è dire che non piace e un altro che quello di Eurolega non è un basket di alto livello. Seguire partite di Eurolega ti permette senza troppi dubbi di valutare talento, fondamentali, attitudine, qualità (e ovviamente anche difetti) dei giovani che ci giocano. Perchè lo fanno così pochi dall'altra parte dell'oceano?

Avatar utente
RafT
Il Grande Saggio
Messaggi: 1863
Iscritto il: 15/03/2007, 3:29
Località: MI-RO-NY-AQ-Ovunque lascio il mio cappello
Contatta:

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda RafT » 29/06/2008, 20:27

paolo ha scritto:
mighty ha scritto:
Beh paolo però qui dobbiamo guardare alle "nostre" colpe ed ammettere che l'Eurolega ed il basket FIBA in generale fa un pessimo marketing di se stesso...



Basket FIBA (inteso come campionati nazionali) magari ok, ma Eurolega perchè? Organizzata bene, pubblicizzata bene, con un numero non certo così basso di squadre che giocano un basket di buon livello su entrambi i lati del campo. Capisco che a te il basket europeo non piaccia, e ti assicuro che per una buona percentuale non piace nemmeno a me, ma un conto è dire che non piace e un altro che quello di Eurolega non è un basket di alto livello. Seguire partite di Eurolega ti permette senza troppi dubbi di valutare talento, fondamentali, attitudine, qualità (e ovviamente anche difetti) dei giovani che ci giocano. Perchè lo fanno così pochi dall'altra parte dell'oceano?


è una questione di interesse mediatico, non di valutazione dei giocatori.
Perchè "l'americano medio" dovrebbe guardarsi la partita di eurolega? per valutar il prospetto? quello magari lo farà il superappassionato, ma al tifoso medio importa davvero poco, ed evita. Ma il discorso non è relativo solo all'eurolega, credete davvero che tutti i presenti alla cerimonia del draft, o quelli che se lo troveranno nel palazzetto a milwaukee, avevano visto una partita intera che so del joe alexander scelto da milwaukee?
chi aveva motivi geografici o di tifo per guardar le partite di west virginia, chi se la è trovata contro la propria squadra, il resto non credo che più di un paio di video su youtube, e forse neanche quello.
Il grosso del lavoro lo fanno i media, stampa, siti internet, tv, tv locali.. che portano il nome di un giocatore a divenir familiare ed atteso presso la massa, o "misconosciuto" e quindi deludente se vien pickato.
POi sicuramente come c'è chi in italia si guarda le partite ncaa per valutar i prospetti (o semplicemente perchè gli piacciono) ci sarà anche chi oltreoceano si guarda l'eurolega, ma si parla di minoranze.
In più c'è anche una differenza, in italia il basket è sport già di suo di minoranza, chi lo segue è abituato a sbattersi per vederlo, in america no, è un po' come il calcio da noi, accendi la tv e lo guardi...
e oltre a questo ciò genera anche una diverso tipo di tifosi, come in italia tutti son tifosi di calcio, ma poi ci son gli appassionati e chi segue così così.. li è lo stesso col basket, e chi segue così così certo non sta a vedersi olimpia-zalgiris per informarsi su gallinari, ma poi a fischiar c'è comunque.

COmunque astraendo dal discorso son d'accordo con mighty, almeno per il pubblico americano l'eurolega è venduta malissimo, poco contorno spettacolare, poco marketing, poco entertainment, e soprattutto "pochi personaggi", (lo star system ha i suoi pregi ed i suoi difetti) poi buone partite ce ne sono senza dubbio, ma quelle interessano solo all'appassionato non allo spettatore medio, che vuol anche (se non soprattutto) altro, schiaccione "inutile" incluso.

Avatar utente
mighty
the mirror climber
Messaggi: 5522
Iscritto il: 11/11/2007, 0:17

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda mighty » 29/06/2008, 20:50

RafT ha scritto:COmunque astraendo dal discorso son d'accordo con mighty, almeno per il pubblico americano l'eurolega è venduta malissimo, poco contorno spettacolare, poco marketing, poco entertainment, e soprattutto "pochi personaggi", (lo star system ha i suoi pregi ed i suoi difetti) poi buone partite ce ne sono senza dubbio, ma quelle interessano solo all'appassionato non allo spettatore medio, che vuol anche (se non soprattutto) altro, schiaccione "inutile" incluso.


Esattamente questo quello che intendevo paolo. Il basket europeo in USA è visto come soft, noioso, poco attraente..e scommetto che 4 su 5 potenziali spettatori nemmeno sanno dove sia la lituania e chi giochi nella benetton treviso...ed il sistema eurolega non fa assolutamente niente per vendersi...non solo negli USA eh...anche in Italia... pagina 40 della gazzetta era 20 anni fa e pagina 40 è tutt'ora...
"In da hood non ne esci vivo" (cit.)

Avatar utente
paolo
Apologia di un Busto
Messaggi: 2592
Iscritto il: 13/12/2007, 21:30

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda paolo » 29/06/2008, 21:02

mighty ha scritto:
RafT ha scritto:COmunque astraendo dal discorso son d'accordo con mighty, almeno per il pubblico americano l'eurolega è venduta malissimo, poco contorno spettacolare, poco marketing, poco entertainment, e soprattutto "pochi personaggi", (lo star system ha i suoi pregi ed i suoi difetti) poi buone partite ce ne sono senza dubbio, ma quelle interessano solo all'appassionato non allo spettatore medio, che vuol anche (se non soprattutto) altro, schiaccione "inutile" incluso.


Esattamente questo quello che intendevo paolo. Il basket europeo in USA è visto come soft, noioso, poco attraente..e scommetto che 4 su 5 potenziali spettatori nemmeno sanno dove sia la lituania e chi giochi nella benetton treviso...ed il sistema eurolega non fa assolutamente niente per vendersi...non solo negli USA eh...anche in Italia... pagina 40 della gazzetta era 20 anni fa e pagina 40 è tutt'ora...


Su questo sono d'accordissimo, purtroppo. Detto questo, e per rispondere anche a Raft, il problema a me sembra proprio che nemmeno l'appassionato americano (o quello che di lavoro fa l'esperto di basket e poi deve dare valutazioni a riguardo) segue a sufficienza il nostro basket. In Europa l'NCAA la seguono gli appassionati, ma la seguono anche giornalisti specializzati, e certamente ne sappiamo MOLTO più noi di Rose e Beasley che un qualsiasi appassionato o esperto americano di Gallinari. E non è che la NCAA al di fuori degli USA si venda così bene, semplicemente qui da noi c'è una cultura un po' meno chiusa...

Avatar utente
RafT
Il Grande Saggio
Messaggi: 1863
Iscritto il: 15/03/2007, 3:29
Località: MI-RO-NY-AQ-Ovunque lascio il mio cappello
Contatta:

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda RafT » 29/06/2008, 21:35

paolo ha scritto:
Su questo sono d'accordissimo, purtroppo. Detto questo, e per rispondere anche a Raft, il problema a me sembra proprio che nemmeno l'appassionato americano (o quello che di lavoro fa l'esperto di basket e poi deve dare valutazioni a riguardo) segue a sufficienza il nostro basket. In Europa l'NCAA la seguono gli appassionati, ma la seguono anche giornalisti specializzati, e certamente ne sappiamo MOLTO più noi di Rose e Beasley che un qualsiasi appassionato o esperto americano di Gallinari. E non è che la NCAA al di fuori degli USA si venda così bene, semplicemente qui da noi c'è una cultura un po' meno chiusa...


più che cultura meno chiusa si può parlar di colonialesimo culturale statunitense (basta pensar al cinema, o alla musica) dal dopoguerra ad oggi, che porta ad aver una cassa di risonanza enorme nel mondo occidentale per qualsiasi evento usa, mentre gli eventi europei non ottengono la stessa attenzione mediatica oltreoceano, ma è un fenomeno che va oltre il basket ed ha radici profonde, e buttarci qui in analisi sociologiche forse è un po' troppo ^^

Avatar utente
paolo
Apologia di un Busto
Messaggi: 2592
Iscritto il: 13/12/2007, 21:30

Re: Stagione 2007-2008

Messaggioda paolo » 29/06/2008, 23:46

RafT ha scritto:
paolo ha scritto:
Su questo sono d'accordissimo, purtroppo. Detto questo, e per rispondere anche a Raft, il problema a me sembra proprio che nemmeno l'appassionato americano (o quello che di lavoro fa l'esperto di basket e poi deve dare valutazioni a riguardo) segue a sufficienza il nostro basket. In Europa l'NCAA la seguono gli appassionati, ma la seguono anche giornalisti specializzati, e certamente ne sappiamo MOLTO più noi di Rose e Beasley che un qualsiasi appassionato o esperto americano di Gallinari. E non è che la NCAA al di fuori degli USA si venda così bene, semplicemente qui da noi c'è una cultura un po' meno chiusa...


più che cultura meno chiusa si può parlar di colonialesimo culturale statunitense (basta pensar al cinema, o alla musica) dal dopoguerra ad oggi, che porta ad aver una cassa di risonanza enorme nel mondo occidentale per qualsiasi evento usa, mentre gli eventi europei non ottengono la stessa attenzione mediatica oltreoceano, ma è un fenomeno che va oltre il basket ed ha radici profonde, e buttarci qui in analisi sociologiche forse è un po' troppo ^^



In effetti direi di limitarci al basket... :wink:

Comunque, vero quello che dici, ma in una NBA oramai globale è un discorso che dovrebbe essere superato. Se sei un tifoso passi, non segui niente del basket europeo e non sai chi è Gallinari, pazienza, non è un dramma e non fa danni.

Ma se per lavoro vivi di basket, il che comprende sia il caso di chi lavora per le varie squadre sia quello di giornalisti e opinionisti, beh il basket europeo sarà anche un evento poco mediatico ma tu lo devi seguire lo stesso.

Se no poi ci ritroviamo con quelli che scelgono Zukauskas pensando che sia Ilgauskas, con coach K che parla di quelli della Grecia per numeri di maglia e non riesce a mettere insieme un minimo di difesa sul pick&roll, o con gli scout che di Gallinari dicono che ha poco potenziale o che siccome è europeo non sa difendere o che il suo problema principale è che per la NBA è ancora grezzo, quando in realtà probabilmente è il più completo tecnicamente e uno dei più "giocatori" di tutti quelli draftati.

Qui da noi, quando la serie A era un po' la NBA del calcio e i più forti prima o poi venivano tutti qui, non mi pare che gli "addetti ai lavori" non sapessero niente di chi giocava nella Liga o in Premier...


Torna a “Danilo Gallinari”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite