Daniel Hackett nei Trojans (stagioni freshman & sophomore)

Il talento italiano ex USC Trojans laureatosi campione di Grecia il primo anno in maglia Olympiacos.
Avatar utente
RafT
Il Grande Saggio
Messaggi: 1863
Iscritto il: 15/03/2007, 3:29
Località: MI-RO-NY-AQ-Ovunque lascio il mio cappello
Contatta:

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda RafT » 01/03/2008, 17:17

contento per il rientro, bene la vittoria, visto che arizona è comunque un avversario importante (anche se in una stagione non certo esaltante per arizona, nonostante l'esplosione, non prevista a questi livelli, del freshman bayless), ma spero solo che daniel non ha forzato troppo i tempi di recupero..

Mik89
Stagione da Sophomore
Messaggi: 243
Iscritto il: 20/06/2007, 18:36

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda Mik89 » 01/03/2008, 18:58

già è rientrato?pareva piuttosto grave l'infortunio da quello che avevo letto...mi devo esser perso qualcosa....
"mullin mi ha telefonato e io ho capito che mi stava chiedendo se volevo una sambuca e gli ho detto di si e lui lo ha draftato"

Don Nelson su Kelenna Azubuike

Avatar utente
zizzi
do you believe in miracles?
Messaggi: 1685
Iscritto il: 05/03/2007, 19:08
Località: udine
Contatta:

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda zizzi » 01/03/2008, 19:08

Mik89 ha scritto:già è rientrato?pareva piuttosto grave l'infortunio da quello che avevo letto...mi devo esser perso qualcosa....


avveo scritto l'articolo in home al riguardo e dalle fonti che avevo consultato c'era una frase del preparatore dei trojans che diveva che un infortunio del genere aveva tempi di recupero molto variabili, hackett poteva stare fuori qualche giorno come tutta la stagione...si vede che ha recuperato in fretta...oppure che ha forzato troppo i tempi...cosa che ovviamente spero non sia accaduta
"Al Mondo ci sono 2 tipi di persone: i ben pensanti e quelli che invece usano il cervello. I primi credono che a muovere il mondo siano i ruoli e la morale che loro stessi hanno creato, mentre gli altri, quelli come me, non ci badano."

Avatar utente
The Huge
Moderatore
Messaggi: 10386
Iscritto il: 07/03/2007, 16:06
NBA Team: Olimpia Milano
Località: Milano
Contatta:

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda The Huge » 19/03/2008, 17:37

Intervista a Daniel, che sarebbe carino da mettere in homepage:

L’azzurro parla di Nazionale e di torneo NCAA al via
«Italia, io ci sarò»Hackett: «Ho chiesto al ct di essere convocato già a maggio»
Il play di Southern California: «Ci tengo troppo, non voglio mancare anche alle qualificazioni europee. Ho le lezioni, ma troverò una soluzione con coach Floyd»

PIERO GUERRINI
DANIEL Hackett non è soltanto italiano in quanto figlio di mam­ma bolognese. Daniel pensa da italiano. Basta ascoltare le sue considerazioni nella tipica cadenza romagnolo-pesarese sul sor­teggio del tabellone NCAA, al via per la sua Southern California giovedì, contro Kansas State. «Secondo me l'hanno fatto apposta. Hanno messo noi, cioè OJ Mayo, contro il n. 1 della Nazione: l'er­colino Michael Beasley. Così tutta America guarderà la partita, per la gioia degli osservatori NBA. Non ci voleva, è difficile».

Insomma, Hackett, per lei è già un trionfo esserci. Dopo la frattura d'inizio stagione a mascella e mandibola composte con fili d'acciaio. E dopo la microfrattura alla schiena, in di­cembre. Sembrava fosse finito, il suo anno.

«Non è vero, io ho sempre avuto fiducia. Una microfrattura pas­sa in fretta se lavori bene e con attenzione, senza forzare. Ades­so gioco di nuovo tanto e da dieci giorni ho ripreso a fare pesi. Ho pure recuperato tutti i 13 chili che avevo perso quando non pote­vo mangiare per il precedente infortunio. Siamo forti e prepara­ti. E sono contento del mio 2° anno al college. Sono il play di que­sto gruppo. Ho responsabilità e ho avuto un anno solido, affron­tato con lucidità. Nella Pac Ten che porta sei squadre al torneo».

L'anno scorso avete eliminato Kevin Durant, potete ripeter­vi. E potrebbe profilarsi un derby con Gonzaga ai Regio­nals. Cioè con il 2,08 Austin Daye, figlio di Darren star di Pe­saro quando suo papà Rudy giocava e poi allenava da noi.

«Potrebbe, ma la vedo davvero dura. Perché dopo avremmo la for­tissima Wisconsin. E loro devono battere Georgetown. Se non ba­stasse, affrontiamo Kansas State a Omaha, Nebraska. Quasi a casa loro. Sono felice lo stesso, avreste dovuto vedere che dome­nica è stata questa. C'erano mille tifosi in palestra con noi a ve­dere il sorteggio, il Selection Sunday».

Nel frattempo ha pure incontrato il ct Recalcati. Allora, ci sarà alle qualificazioni europee?

«Io voglio esserci, la maglia azzurra, lo sapete, è una priorità. Co­sì importante che ho chiesto a Recalcati di convocarmi già per la sperimentale di maggio. L'anno scorso la lunga preparazione estiva, tra Under 20 e prima squadra, mi ha fatto migliorare tan­tissimo. E mi è servita anche fisicamente. Vorrei fare un po' di fe­rie, ma c'è tempo dopo la prima parte di preparazione».

E per le qualificazioni? L'anno scorso è dovuto rientrare ne­gli Usa per l'inizio delle lezioni.

«Intanto devo conquistarmi il posto. Ma certo che voglio esserci. Troveremo una soluzione con coach Floyd. Voglio assolutamen­te che l'Italia arrivi all'Europeo. E poi potremo giocarcela».

A proposito di prossimo anno. Mayo tornerà come ha det­to o andrà a sfidare nelle scelte il nostro Gallinari?

«Lui s'è detto possibilista. La mia opinione? Va nella NBA. E co­munque noi abbiamo reclutato tre play-guardia come Lil Romeo, DeMar DeRozen e Donte Smith. Importante, piuttosto, è convin­cere a restare Taj Gibson e Davon Jefferson».

Ecco, com'è vivere con gli osservatori NBA? Vi hanno segui­to tutto l'anno, vi seguiranno nel torneo NCAA.

«Seguivano Mayo. Ma è vero, studiano tutti. Certo, alla NBA pen­so. Senza crearmi un'ossessione. E credo di avere possibilità. Ma quest'anno è stato troppo difficile e sfortunato. Basta finirlo be­ne. Darò tutto nel terzo anno».

Belinelli non vive lontano. Vi sentite?
«Ci sentiamo su messenger. Adesso Beli è preso con i viaggi del­la squadra, mi spiace non giochi. Lui e il Mago tengono alla Na­zionale. Ma i team NBA non concedono facilmente ai loro gioca­tori di andarsene in estate. E le qualificazioni non sono Mondia­li, Europei o Olimpiadi. Ecco, capirei se Marco e Andrea non riu­scissero a convincere Golden State e Toronto. Ma io ci sarò. E' l'e­poca del rilancio, come per la mia Juve».


Immagine

Avatar utente
London
Superstar NBA
Messaggi: 533
Iscritto il: 24/02/2008, 20:39
Località: Bisceglie (BA)

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda London » 19/03/2008, 19:07

Grande Daniel, questo è l'atteggiamento giusto!!!! Parla da professionista serio e non si monta la testa come qualcun altro avrebbe sicuramente fatto al suo posto....
Bravo Daniel, continuà così...
Puoi avere tutto il talento del mondo, ma se non hai cuore, non ho bisogno che tu scenda in campo al mio fianco. (Allen Iverson)
Posso accettare d'aver fallito ma non di non averci provato.

Immagine

Avatar utente
RafT
Il Grande Saggio
Messaggi: 1863
Iscritto il: 15/03/2007, 3:29
Località: MI-RO-NY-AQ-Ovunque lascio il mio cappello
Contatta:

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda RafT » 19/03/2008, 19:29

bell'intervista..
certo che il primo turno USC-Kansas state è una partita da "quasi final four" al primo turno..
ed anche la prospettiva per quella che passa di trovarsi georgetown al terzo turno con hibbert che arrivate le fasi calde si è messo a far sul serio (Guardare la semifinale (25 punti, 12 su 17 al tiro, 13 rimbalzi, 2 stoppate) e la finale (persa -.- 17 punti, 6 rimbalzi, limitato dai falli) del torneo della big east per capir cosa intendo... tra parentesi.. Go Hoyas!)

gran brutto cammino ha riservato il sorteggio a Mayo & co.
Certo ci son anche i suoi lati positivi, se Hackett azzecca la partita giusta con mayo e beasley in campo la sua considerazione tra gli scout nba va molto molto in alto.

Avatar utente
vanz
Most Valuable Player
Messaggi: 4628
Iscritto il: 06/02/2008, 13:04
Località: Taranto / Milano

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda vanz » 19/03/2008, 22:39

Certo ci son anche i suoi lati positivi, se Hackett azzecca la partita giusta con mayo e beasley in campo la sua considerazione tra gli scout nba va molto molto in alto.

In effetti,le due egocentriche star potrebbero soffrire di pressioni troppo grosse e tra i due litiganti,Hackett potrebbe spuntare come terzo incomodo e fare il partitone,speriamo :approved:
Cmq è anche juventino,è un Dio allora :mrgreen:
A parte gli scherzi,bella l'intervista,lucido in ogni risposta...Bello che il Mago,Beli e lui si sentano via msn,anche cosi alla fine si crea le amicizie che poi si consolidano in nazionale.Speriamo si consolidino meglio rispetto allo scorso europeo :?
"Quando a scuola la maestra dava una punizione a Roberto Baggio, lui chiedeva sempre se era di prima o di seconda."

http://mexicotears.blogspot.it/

W il mago
In panchina
Messaggi: 144
Iscritto il: 12/03/2008, 17:24

Re: Daniel Hackett: season in NCAA

Messaggioda W il mago » 20/03/2008, 11:44

Daniel è giovanissimo, ma è molto bravo e stà facendo bene in NCAA.
Secondo me agli europei sarà ancora più bravo farà vedere a tutti di che "pasta" è fatto.


Torna a “Daniel Hackett”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite