L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Nozioni tecniche, aneddoti e curiosità dello sport più bello!
marycasadei
Messaggi: 4
Iscritto il: 01/09/2015, 9:12

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda marycasadei » 02/09/2015, 16:19

Grazie mille per la risposta! :)
Avevo sbagliato approccio, pensavo ai giocatori e non alle posizioni della zona!

Però mi rimane un dubbio. Come tradurresti F e D?
Cioè, la legenda sarebbe:
P = Difensore in posizione di play
C = Difensore al centro
G = Difensore in posizione di guardia
W = Difensore in ala
F = ?
D = ?

Avatar utente
Mikele
Most Valuable Player
Messaggi: 2127
Iscritto il: 06/12/2013, 16:52
NBA Team: NY Knicks per ora

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda Mikele » 02/09/2015, 17:03

marycasadei ha scritto:Grazie mille per la risposta! :)
Avevo sbagliato approccio, pensavo ai giocatori e non alle posizioni della zona!

Però mi rimane un dubbio. Come tradurresti F e D?
Cioè, la legenda sarebbe:
P = Difensore in posizione di play
C = Difensore al centro
G = Difensore in posizione di guardia
W = Difensore in ala
F = ?
D = ?



Mi sa che ci stiamo incartando ed è anche colpa mia che ho fatto un po' di casino sulla 3-2 e la 2-3 (con consegunte figuraccia)
P non è "difensore in play".
Play sta per playmaker, cioè colui che "fa il gioco" e, ovviamente, è un ruolo che si gioca in attacco
In questo caso P lo puoi tradurre PUNTA (in pratica quello che sta sulla punta della 2-1-2 o al centro della 3-2)
Vado a memoria e cerco di rivisualizzare (è un sacco di tempo che non vedo sti schemi difensivi su una lavagna, ce l'hai mica il link?)
Se sei in 3-2 un (la P) marca più o meno il Play ( o chi è più centrale nella zona d'attacco, potrebbe capitarci anche una SG o la SF)
Mentre le W (ali) guardano verso l'esterno per evitare i tiri dall'arco o in mid-range.
Se sei in 2-3 invece il play ha maggior libertà d'azione quindi i 2 giocatori davanti (G come Guardiani) devon coprire sia la zona centrale che gli esterni

Per quel che riguarda la D e la F.
Se hai un centro (2-3) allora i due difensori che stanno in basso(profondi) li chiami D e dovrebbero marcare gli angoli e i giocatori che magari si avvicinano in post medio o basso (aiutando il C)
Se il C non esiste (3-2) allora li chiamiamo F e si fanno un paiolo enorme perchè devon marcare sia quelli che son negli angoli che quelli che arrivano in post medio (ma lì sono aiutati dalle due W)

Comunque non è importante COME li chiami, puoi chiamrli X o O e non cambia nulla, l'importante è la zona di loro competenza
Che, ovviamente, varia a seconda del tipo di zona e di solito negli schemi difensivi viene rappresentata con dei quadrati /rettangoli che in alcune zone si sovrappongono

Curiosità mia, ma a che ti serve?
16.2.2014
viewtopic.php?f=16&t=2578&start=1605
Mikele ha scritto:Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare
E Belinelli smette



Resistenza Azzurra #1

marycasadei
Messaggi: 4
Iscritto il: 01/09/2015, 9:12

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda marycasadei » 03/09/2015, 9:54

Ah ok, adesso ho capito!!
Grazie, il tuo aiuto è stato davvero prezioso!!
Mi serve perché devo tradurre dei diagrammi di basket (non ho potuto mettere un link perché sono due fotocopie)

Ciao e grazie :)

marycasadei
Messaggi: 4
Iscritto il: 01/09/2015, 9:12

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda marycasadei » 03/09/2015, 10:56

No, aspetta, qualcosa non torna.
Riguardo alla D e alla F i diagrammi dicono esattamente il contrario:
Quando c'è C (2-3) i due difensori in basso sono chiamati F.
Quando non c'è C (3-2) sono chiamati D (e aiutati dalle W).

Sono sbagliati i diagrammi?

Avatar utente
The Huge
Moderatore
Messaggi: 10384
Iscritto il: 07/03/2007, 16:06
NBA Team: Olimpia Milano
Località: Milano
Contatta:

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda The Huge » 03/09/2015, 14:50

Mikele ha scritto:Per quel che riguarda la D e la F.
Se hai un centro (2-3) allora i due difensori che stanno in basso(profondi) li chiami D e dovrebbero marcare gli angoli e i giocatori che magari si avvicinano in post medio o basso (aiutando il C)
Se il C non esiste (3-2) allora li chiamiamo F e si fanno un paiolo enorme perchè devon marcare sia quelli che son negli angoli che quelli che arrivano in post medio (ma lì sono aiutati dalle due W)


Sei sicuro? A me sembra sia esattamente il contrario se non faccio confusione.


Mikele ha scritto:Comunque non è importante COME li chiami, puoi chiamrli X o O e non cambia nulla, l'importante è la zona di loro competenza
Che, ovviamente, varia a seconda del tipo di zona e di solito negli schemi difensivi viene rappresentata con dei quadrati /rettangoli che in alcune zone si sovrappongono


Concordo in pieno! :approved:


Mikele ha scritto:Curiosità mia, ma a che ti serve?


Mi accodo alla curiosità ... :mrgreen:

Avatar utente
Mikele
Most Valuable Player
Messaggi: 2127
Iscritto il: 06/12/2013, 16:52
NBA Team: NY Knicks per ora

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda Mikele » 03/09/2015, 16:50

The Huge ha scritto:
Mikele ha scritto:Per quel che riguarda la D e la F.
Se hai un centro (2-3) allora i due difensori che stanno in basso(profondi) li chiami D e dovrebbero marcare gli angoli e i giocatori che magari si avvicinano in post medio o basso (aiutando il C)
Se il C non esiste (3-2) allora li chiamiamo F e si fanno un paiolo enorme perchè devon marcare sia quelli che son negli angoli che quelli che arrivano in post medio (ma lì sono aiutati dalle due W)


Sei sicuro? A me sembra sia esattamente il contrario se non faccio confusione.




Oddio, un po' ne ho fatta anch'io, non ero abituato a chiamare i giocatori con delle lettere
Di solito si usano i numeri da 1 a 5

Cmq i principi della 3-2 son quelli più o meno
http://www.ciuff.it/2013/04/04/difesa-a-zona-3-2

Il 4 ed il 5 son responsabili se la palla va in angolo .
Quello del lato forte va in angolo, quello sul lato debole va a chiudere verso il centro (se no sai che festa per uno che taglia da posizone 3, un dai e vai da 2 punti facili), quello che è sull'ala del lato debole scende ecc
16.2.2014
viewtopic.php?f=16&t=2578&start=1605
Mikele ha scritto:Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare
E Belinelli smette



Resistenza Azzurra #1

Avatar utente
The Huge
Moderatore
Messaggi: 10384
Iscritto il: 07/03/2007, 16:06
NBA Team: Olimpia Milano
Località: Milano
Contatta:

Re: L'angolo della traduzione: vocabolario del perfetto cestista

Messaggioda The Huge » 03/09/2015, 17:04

La 3-2 oramai si usa molto poco, molti usano zonette 2-3 che sono più semplici da far apprendere ai tanti giocatori senza testa che ci sono in giro oggi.

Per dire, una 1-3-1 fatta bene oggi è difficilissima da vedere, vuoi perchè son cambiati i tempi (ci sono atleti oggi che 30 anni fa non c'erano mediamente parlando) vuoi perchè il rischio/rendimento non è davvero ottimale.

Cmq concordo che alla fine contano i numeri sulle lavagnette, perchè le lettere mi sembra lascino un pò il tempo che trovano oramai ...


Torna a “Guida alla pallacanestro”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite