[Traduzione] Sam in command

Postate materiale, verrà inserito nel sito di italianbasket...
Avatar utente
tafo
Site Admin, Biker & Bol
Messaggi: 1013
Iscritto il: 03/03/2007, 17:29
NBA Team: Utah Jazz
Località: Imola
Contatta:

[Traduzione] Sam in command

Messaggioda tafo » 23/05/2007, 13:53

Raptors GM Bryan Colangelo became a little worried he was going to lose Sam Mitchell as the team's head coach this spring when he heard that Mitchell was selling his furniture.

"I asked if I should take that as some sort of sign (that he wanted out), but he explained to me that he's been using the same cheap stuff for the last three years (in Toronto) and if he stayed here, he was going to get some nice new stuff," the GM said.

No doubt Mitchell will be able to afford any number of new sofa now, as it was confirmed yesterday at a media conference that the Columbus, Ga., native has signed a new four-year deal (the final year of the contract is a team option) worth approximately $4 million US annually.

The key to the deal, of course, was length and money, but also the fact that Mitchell and Colangelo are on the same wavelength as the team moves forward.

"If that wasn't the case, I wouldn't be here," said Mitchell. "We talk constantly about how to best use our players and we agree on that 100%. That has never been the issue."

The head coach and GM reiterated yesterday that it is crucial for the club's young nucleus (Chris Bosh, T.J. Ford and Andrea Bargnani) to continue to improve and to develop a hunger for winning in the playoffs.

"Hopefully they understand that they're a good basketball team, and that they can win,'' Mitchell said. "Once you have that confidence, then you can make that leap."

What is abundantly clear is the team's need for a small forward and rebounder.

"We understand that we're not Phoenix. But there's a different way we can do things and still accomplish what we want," Mitchell said.

"Bryan and I agree wholeheartedly on what we need."

Excited about his lucrative new deal, Mitchell described Colangelo yesterday as a "man of his word" for sticking with him when the team began the season at 2-8.

He said negotiations on a new deal were "easy."

"I knew from the start that Bryan wanted me," Mitchell said.

Colangelo has been impressed with Mitchell's evolution, particularly the way he uses his assistants, and his relationship with the players.

"He treats them all equally, regardless of star status," the GM said. "Sam commands respect from the players and they always seem prepared and ready."

The two agreed the next priority is to re-sign all three assistant coaches and perhaps add a fourth.

http://torontosun.com/Sports/Basketball ... 3-sun.html :roll:
"L'uomo deve poter scegliere tra bene e male, anche se sceglie il male. Se gli viene tolta questa scelta egli non è più un uomo, ma un'arancia meccanica"

Avatar utente
fagiu
Pagliaccio psicotico
Messaggi: 5554
Iscritto il: 17/03/2007, 13:23
Località: Serenissima Repubblica di Venezia

Messaggioda fagiu » 23/05/2007, 15:37

Il presidente dei Raptors Bryan Colangelo cominciò a preoccuparsi di perdere Sam Mitchell come allenatore della squadra questa primavera, quando venne a sapere che Mitchell stava vendendo i mobili di casa.

"Gli chiesi se dovevo prenderlo come una specie di segnale che voleva andarsene, ma mi spiegò che aveva usato la stessa roba a buon mercato negli ultimi 3 anni a Toronto e che, se fosse rimasto qui, avrebbe comprato dei bei mobili nuovi" ha detto il presidente.

La chiave dell'accordo, naturalmente, è stata la durata del contratto e il denaro, ma anche il fatto che Mitchell e Colangelo si trovano sulla stessa lunghezza d'onda nella crescita della squadra.

"Se non fosse così, non sarei qui", ha detto Mitchell. "Parliamo costantemente del modo migliore di utilizzare i nostri giocatori e concordiamo al 100%. Il problema non è mai stato quello".

L'allenatore e il presidente hanno ribadito ieri che è cruciale per il giovane nucleo del club (Chris Bosh, T.J. Ford e Andrea Bargnani) continuare a migliorare e sviluppare fame di vittoria nei playoffs.

"Siamo fiduciosi che capiranno di essere una buona squadra di Basket e di poter vincere" ha detto Mitchell. "Quando hai quella fiducia, puoi fare il salto di qualità".

é evidente che la squadra ha bisogno di un attaccante piccolo e di un rimbalzista.

"Ci rendiamo conto che non siamo Phoenix. Ma possiamo fare le cose in modo diverso e ottenere lo stesso ciò che vogliamo" ha detto mitchell.

"Bryan ed io siamo pienamente d'accordo su ciò di cui abbiamo bisogno"

Euforico per il suo nuovo, lucroso accordo, ieri Mitchell ha descritto Colangelo come "un uomo di parola" per aver proseguito con lui quando la squadra ha iniziato la stagione con un record di 2-8.

Ha detto che le trattative sul nuovo contratto sono state "semplici"

"Sapevo dall'inizio che Bryan voleva me" ha detto Mitchell

Colangelo è rimasto impressionato dall'evoluzione di Mitchell, in particolare dal modo in cui utilizza gli assistenti e dal suo rapporto con i giocatori.

"Li tratta tutti allo stesso modo, senza tener conto del loro status", ha detto il presidente. "Sam impone il rispetto ai giocatori e loro sembrano sempre pronti e preparati".

Concordano sul fatto che la prossima priorità è confermare tutti e tre gli assistenti e forse aggiungerne un quarto

Avatar utente
Ronco88
Most Valuable Player
Messaggi: 2396
Iscritto il: 19/04/2007, 19:33
Località: Bolzano

Messaggioda Ronco88 » 23/05/2007, 18:11

Interessante ma a me Mitchell non convince ancora....

lol
you'll be dreamshaked
Messaggi: 3710
Iscritto il: 06/04/2007, 15:46
Località: Roma

Messaggioda lol » 23/05/2007, 18:47

Ronco88 ha scritto:Interessante ma a me Mitchell non convince ancora....


nemmeno a me ma oramai l hanno confermato l ho letto sul sito dei raps...secondo me cn iavaroni sarebbe stato meglio... :oops: :oops: :oops: questa è forse l unica volta in cui bryan colangelo mi ha deluso.... :cry: :cry: :azz: :azz: :bash:


Torna a “Collaborate con noi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite